Porto di Trieste-mappe, cartine,servizi - Mare Mediterraneo - Mediterranean Sea -  Crociere - navi da crociera,traghetti, Vacanze, hotel, alberghi, villagi vacanze, appartamenti, bed & brekfast, ville,
Condividi HOME CHARTERER MEDSEA MAP ARCIPELAGHI CROCIERE SICILY PORTS
MEDITERRANEO - MARE ADRIATICO- REGIONE :ITALY - PORTO DI Trieste
Hotel a Trieste

Guida ai porti del Mediterraneo


Posizione: Coordinate :45º 39' Nord - 13º 47' Est
Il porto di Trieste, dal punto di vista infrastrutturale per numero di sporgenti e sviluppo di banchine, appare un complesso di rilievo ma, ad eccezione del polo di Riva Traiana, gli spazi a terra a disposizione dei singoli poli risultano limitati.
Il Porto di Trieste e' suddiviso in 5 Punti Franchi:tre destinati alle attivita' commerciali (il Punto Franco Vecchio, il Punto Franco Nuovo, lo Scalo Legnami)e due ad attività industriale (il Punto Franco Olii Minerali e quello del Canale di Zaule). Superficie: Areapo 2.304.000 mq di cui 1.765.000 mq zone franche 925.000 mq aree di stoccaggio ; Lunghezza banchine:12.128 metri; Fondali:fino a 18 metri di profondità; Maree:Il massimo dislivello è di circa 0,85 metri. Visita Trieste - Guida di viaggio

Porto Trieste: Firmato accordo operativo intervento recupero
25 set - "Apriamo il Porto Vecchio". Con queste parole la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha annunciato la firma dell'accordo operativo per l'intervento di recupero del vecchio scalo di Trieste, utilizzando i 50 milioni di euro stanziati dal Mibac. L'intesa è stata siglata tra Regione, Comune di Trieste e dall'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale. I fondi serviranno a finanziare il polo museale, il trasferimento dell'Icgeb, la ristrutturazione dell'Ursus e delle relative infrastrutturazioni. "Dopo l'accordo operativo di oggi che riguarda i primi 50 milioni di euro erogati dal Ministero, intendo sottoporre a Comune e Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale la proposta di costituire una società di scopo, che coinvolga anche importanti realtà economiche del territorio, al fine di attrarre investimenti internazionali, idee e competenze per il recupero e il rilancio dell'intera area di Porto vecchio", ha annunciato Serracchiani. La presidente ha anche anticipato la "tempistica ambiziosa", considerando che nell'arco di due anni dovrebbero essere "pronte le progettazioni esecutive". Il sindaco, Roberto Dipiazza, uno dei firmatari, ha fatto sapere che già oggi verrà affrontato "il nodo della viabilità nel Porto Vecchio" con incontri tecnici. Il presidente dell'Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico Orientale, Zeno D'Agostino, si è invece soffermato sul fatto che l'intesa "dimostra che i 50 milioni c'erano, ci sono e ci saranno", rispondendo alle critiche e alle polemiche delle scorse settimane.

Adriafer chiude il 2016 con raddoppio dell'utile
25 apr - Si è chiuso con un conto economico positivo di 14 mila euro il bilancio 2016 di Adriafer, titolare della manovra ferroviaria nell'ambito portuale, e operatore di manovra per i treni da Villa Opicina all'Interporto di Trieste. L'assemblea dei soci ha approvato il documento contabile, che registra ricavi per 5 milioni e 365 mila euro, quasi raddoppiati (+91%) rispetto al 2015. Il dato va in parallelo all'incremento delle attività della società - posseduta al 100% dall'Authority del Mare Adriatico Orientale - come gestore unico della manovra ferroviaria in Porto, a Trieste Campo Marzio, nei raccordi del Porto Industriale e all'Interporto. Il traffico ferroviario somma un totale di 7.401 treni manovrati nel 2016, i cui prezzi sono stati ridotti del 20%. Soddisfatto dei risultati Giuseppe Casini, Amministratore Unico della società: "Il risultato di bilancio positivo è particolarmente significativo per Adriafer, che ha la missione di gestire i servizi ferroviari con criteri di economicità, efficienza e neutralità, riducendo il più possibile i prezzi, ma garantendo ugualmente un bilancio positivo". Adriafer è operativa con 81 agent, mentre nel 2015 erano 42, obiettivi maturati anche grazie a un positivo rapporto con le organizzazioni sindacali. La società ha iniziato il percorso per la certificazione come Impresa Ferroviaria presso l'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria, sulle tratte interessanti il Sistema Portuale (Trieste Campo Marzio-Villa Opicina; Campo Marzio-Servola-Aquilinia; Campo Marzio-Monfalcone-Cervignano; Villa Opicina-Monfalcone-Cervignano) che dovrebbe concludersi entro luglio.


Booking.com

Porto di Trieste - Posizione navi in tempo reale



E-Mail contact harbours@harbours.net
Web Services by © 2004/2017 Internet Network Solutions - Italy/UE - All Rights Reserved
E' vietato l'utilizzo delle immagini pubblicate su questo sito senza il permesso scritto dell'editore.